La mia passione per l’uncinetto mi sta travolgendo.
Sarà perché lo trovo più maneggevole dei ferri, perché lo posso portare tranquillamente ovunque (treno compreso) senza rischiare di cavare l’occhio a qualcuno, perché non ho bisogno di fare mille cuciture, perché lo tengo come una penna e lascio danzare la mano avanti e indietro senza alcuno sforzo, perché riesco a tenere una tensione costante del filo senza ingarbugliarmi o fare una riga strettissima e una larga una spanna, perché online tutti gli schemi che più mi piacciono sono pensati per l’uncinetto e sono felice ora di poterli fare…per questi e altri motivi insomma.
Dopo i primi esperimenti con i fiori e la medusa mi sono buttata su un altro amigurumi che una collega/amica voleva da tempo e cioè Nemo; lo chiese a un’altra mia amica che lavora ai ferri ma lo schema lo abbiamo trovato solo all’uncinetto e allora bon, ci ho provato io e le ho fatto una sorpresa per il suo compleanno:

 

Il risultato non è male, posso certamente migliorare ma non mi dispiace ^_^
E dopo aver utilizzato un colore acceso come l’arancione mi sono detta che sì, io amo, adoro, venero i colori accesi, estivi, gioiosi e allegri e quindi ho cominciato una coperta fatta di quadrati, dei Granny Squares come li chiamano alcuni, che poi sono tipo questo che ho trovato online:

È un lavoro molto facile e dallo schema ripetitivo, ideale per quando guardi la tv o sei sul treno e non hai la concentrazione adatta per seguire ogni parola di ogni singola riga di uno schema facendo punti complessi, è rilassantissimo, il lavoro cresce in fretta e questa esplosione di colori fa bene al cuore!
La mia amica Benedetta mi ha proposto di fare un mercatino insieme, vorremmo creare una sorta di barriera corallina tutta in lana con pesci pagliaccio, meduse, anemoni, coralli e via dicendo mentre Tiziana avrà presto la festa della scuola e vuole portare i nostri lavori alle altre mamme…insomma non potrei essere più felice e produrrò il più possibile! 

Le giornate scorrono piacevoli e lente, quella lentezza non noiosa ma tranquillizzante, fresca, piena di una serenità che per molto, troppo tempo mi è mancata.
Al lavoro va tutto benissimo, complici anche orari molto più “umani” che sto facendo da dicembre scorso, è cominciato anche l’orario estivo e quindi ogni venerdì uscita alle 14 e tantissimo tempo per fare ciò che amo; gli amici sono la mia ombra gioiosa, mi amano e mi rendono partecipe della loro vita con un calore che ancora oggi mi stupisce e illumina, uno di loro mi ha invitato anche nella sua cascina per la prima volta dopo anni e ci stiamo unendo sempre più, un altro lo sto ritrovando pian piano ora dopo anni, anni nei quali non mi ha rivolto la parola e ho scoperto che non solo non si ricordava più perché avevamo litigato ma anche che non ce l’aveva con me, soprattutto recentemente, ma gli stava sulle balle “xxx”, non lo poteva soffrire per vari motivi (e ho poi scoperto che purtroppo stava sulle balle quasi a tutti sempre per gli stessi motivi, sono però stati così carini da non dirmi nulla finora, tu guarda che roba:P) e in effetti oggi, a mente fredda e con gli occhi scevri da coinvolgimenti, non posso dire che abbia/abbiano tutti i torti su alcune cose, vabbè…

Il seminario sulle erbe sarà questo sabato e non vedo l’ora che arrivi, son già pronta con alcune erbe e spezie da portare, il programma è davvero pregno, sarò impegnata dalle 9 alle 19 ma sarà talmente piacevole da non pesarmi affatto:)
Sono stata anche in Umbria lo scorso ponte, 4 giorni stupendi insieme al mio “fratellone” e ai suoi simpaticissimi e dolci amici ma per questo ci vorrà un post a parte e qualche fotina, nei prossimi giorni provvederò.
E pensare che c’era chi, qualche mese fa, mi augurava il male, la follia e la solitudine perenne…io ho solo una parola a riguardo: buahahahahaha!:P

Annunci