La mia vita continua nel migliore dei modi e, anzi, devo dire sempre meglio.
So che sono ripetitiva e che magari attirerò qualche invidia però che devo farci? Sono schifosamente felice e lo urlo in ogni istante perchè per troppo tempo ho vissuto in ombra tant’è che tempo fa l’ennesimo amico mi ha detto l’ennesima cosa, ripetuta da tutti gli altri: “Eri spenta, in totale ombra, venivi fagocitata completamente, tutti se ne sono accorti. Ora sì che sei luminosa!”
E’ proprio vero comunque che quando la maggior parte delle cose gira per il verso giusto e siamo ben predisposti ad attirare e accettare il positivo questo arriva prepotentemente con piccoli o grandi accadimenti e in effetti una bella situazione ne sta portando un’altra e poi un’altra e un’altra ancora e io me ne sto qui, con l’anima spalancata e il cuore colmo:)

Sto portando avanti la mia coperta fatta di Granny Squares all’uncinetto:

Mi sta dando un’immensa soddisfazione, adoro i colori e poterli accarezzare e lavorare con le mani mi rende davvero felice!
Parallelamente sto facendo uno scialle formato da esagoni, vedremo come verrà, arancione e turchese, due colori stupendi che insieme formano un’accoppiata danzante e gioiosa;)

Ho finalmente dato alla luce il mio 5° tatuaggio:

Morgana se sta lì sulla sinistra tutta occhieggiante mentre pensa: “Ma questa è scema che si fotografa i piedi…bah…” e infatti è così ma non potevo non metterlo:P
“Latcho Drom” non è riferito, come già mi hanno detto alcuni, alla canzone dei Litfiba (il cui titolo, tra l’altro, è scritto in modo diverso, italianizzato) ma è una frase che in lingua rom significa “Buon Viaggio” e per me è in relazione a diverse cose, è insieme testimonianza, “promemoria” ed esortazione.
Testimonianza perchè testimonia il mio amore per tutto ciò che è gitano (tradizioni, costumi, musica, alcuni principi di vita e molto altro); promemoria perchè mi rammenta ciò che sono nel profondo, libera da vincoli, figlia del vento che non può essere ingabbiata, un promemoria per non tradire mai più la mia vera indole; esortazione a spingermi sempre oltre, viaggiare in senso stretto e ampio, conoscere paesi e culture nuove ma anche andare avanti nel mio cammino ora che un capitolo si è chiuso e un altro è iniziato, non fermarmi mai e vivere la mia vita per come sono davvero.
Di tutti i tatuaggi che ho non temo di affermare che è il più importante per me, sono tutti una testimonianza e un ricordo di un particolare momento della mia vita ma questo…questo è davvero ME e anche la posizione non l’ho scelta a caso dato che fa da “cavigliera”, un ornamento tradizionale che io stessa ho sempre indossato negli anni.

Stasera “serata cineforum” con amici, domani pizza e gelato con altri amici e domenica ultimo picnic creativo prima dell’estate.
E io continuo a saltellare felice;)

Annunci