Ho parlato spesso di varie passioni che ho: scrivere, fare puzzle, lavorare ai ferri e uncinetto, cucinare, occuparmi delle piante, studiare e utilizzare erbe e spezie, collezionare tarocchi e studiare varie tecniche di divinazione e tutto ciò che la creatività mi può suggerire con carta, fili di lana, ecc..ecc..

Mi sono però resa conto di una grave mancanza: non ho mai minimamente accennato al mio smisurato amore per il libri:)
Sono ormai da svariati anni miei insostituibili compagni, a volte mi domando come faccia certa gente a non leggere per nulla o dichiarare di far fatica a leggere anche solo più di 4 righe.
Ho degli amici che non leggono per nulla, i libri per loro sono inutili o estremamente noiosi e trovo inconcepibile non riuscire a leggere nemmeno un libro all’anno, io ne morirei:P

Amo i libri perchè sono in grado di stimolare gran parte dei nostri sensi: un libro può essere bello da vedere, con figure o disegni accattivanti, può avere pagine lisce o ruvide, essere un pop-up e quindi tutto visivamente e tattilmente da scoprire, può avere un odore di nuovo oppure un profumo di antico e il suono che fanno le pagine quando le giri può essere secco, accartocciato, può essere un lieve crepitìo oppure un sussurro…e se potessi anche assaggiare quelle pagine vi direi che hanno un sapore stupendo:P
Ogni libro è un’avventura, una porta che si spalanca su un mondo reale o inventato e mi piacciono non solo perchè sanno farti provare tutte le emozioni possibili (anche le più piccole sfumature) ma soprattutto perchè sono l’unica cosa nella vita che sai fin dall’inizio che ti arricchirà.
Potrai incappare in un libro scritto male, un libro malridotto con le pagine strappate, un libro noioso o prolisso oppure uno che si rivela poco interessante e quindi capita che lo si interrompa oppure lo si butti via e lo si consideri uno spreco d’inchiostro e carta (in verità mi è capitato solo 1 volta di abbandonare nemmeno a metà un libro, sono contrarissima e considero questo gesto una barbarie:P però il libro in questione mi ha fatto talmente schifo che non son stata in grado di terminarlo: scritto malissimo, senza punteggiatura, senza capo nè coda, senza senso, con un sacco di parolacce e chi più ne ha più ne metta),  eppure sono convinta che anche il libro scritto male potrà arricchire perchè ci farà formare una nuova opinione e ci farà conoscere un autore col quale non vorremo più avere a che fare (io guardo sempre il lato positivo:P)

Attualmente sono arrivata a quota 350: è un totale rappresentato da argomenti che vanno dalla saggistica ai romanzi, da libri sul paganesimo a libri sulle ricette di cucina, da romanzi impegnati a racconti gotici e via dicendo.
Non pretendo certo di affermare di avere una libreria di tutto rispetto, molti classici mi mancano ma pian piano sto costruendo la mia cultura, una pagina per volta e dal 2006 da 30 libri all’anno sono passata ai 55 dell’anno scorso, un traguardo a cui nemmeno avrei prestato attenzione se non ci fosse stata la cronologia del mio amato sito aNobii.

aNobii è un portale che ho subito adorato perchè ti permette di creare la tua libreria virtuale dando giudizi, scrivendo recensioni, tenendo memoria della tipologia e provenienza di un libro e ti consente anche di effettuare un sacco di scambi; molti libri che non rileggo più li scambio con altri che mi interessano e finora ho effettuato 15 scambi tutti a buon fine.
Per chi volesse dare un’occhiata:
http://www.anobii.com/esserina/books
e c’è anche una Lista Desideri che aggiorno settimanalmente e che mi aiuta a tenere a mente quelli che devo comprare:
http://www.anobii.com/wishlist

Il mio amore per i libri poi è stato ben rappresentato dal cortometraggio che ha vinto l’Oscar quest’anno e che mi aveva suggerito mesi fa un’amica:
http://www.youtube.com/watch?v=Adzywe9xeIU&feature=share
Vi consiglio caldamente di alzare il volume e guardarvelo con calma, sono solo 15 minuti ma NE VALE LA PENA (Oscar non ha caso), è commovente e tante altre cose che non voglio dirvi per non rovinarvi la sorpresa ma posso senza dubbio affermare che è il più bel cortometraggio che ho mai visto in vita mia.

Insomma non è possibile vedermi senza un libro in mano oppure entrare in casa mia e non accorgersi che ho libri in cucina, salotto, camera da letto, in bagno e persino nel ripostiglio:P
I prossimi che prenderò son tutti libri dai quali hanno tratto dei film, questa è un’altra cosa che mi piace moltissimo: guardare un film e poi leggermi subito il libro relativo, andare alla scoperta della storia e curiosare per capire cosa hanno cambiato della trama.

“Un diamante è per sempre”: mapperfavore!!! Datemi libri e gomitoli e mi avrete come un cagnolino fedele per la vita:P

Annunci