Una delle miliardi di cose che ho scoperto e sentito davvero molto quest’anno è stato il rendermi conto che il superfluo opprime, soffoca e ti fa rallentare nella crescita. Ho buttato un sacco di roba e altra ne seguirà, sento che conservando solo ciò che davvero utilizzo e amo la mia casa ed io respiriamo e nuove energie soppiantano le vecchie. Sarà che il mio Viaggio a Glastonbury mi ha insegnato anche questo perchè ho vissuto proprio solo l’essenziale in modo essenziale, sarà che non sento il bisogno di riempire i vuoti spendendo un mare di soldi, sarà che come prima e ancora più di prima riesco a non accedendere il pc la sera e fare davvero ciò che desidero.

In questo periodo ho messo a riposo uncinetto, carte, cordoncini, glitter, sonagli e decorazioni varie e anche il cucinare dolci; con il sopraggiungere dell’estate la mia cucina diventa più semplice, mi dedico alle piante sul mio terrazzo (per ora 13 e altre ne verranno:P), poi sto leggendo ancora più di prima, sto vivendo la mia spiritualità in modo più profondo nel quotidiano portando anche avanti il lavoro sulle Rune e i Tarocchi e mi sto esercitando un po’ con l’inglese in vari modi: guardo film e video in lingua, amplio il mio vocabolario, ascolto audiobook e leggo libri inglesi. La prossima volta che andrò a Glastonbury voglio seguire alcune conferenze e incontri e per farlo devo migliorare un po’ la mia lingua:)

L’anno scorso in questo periodo ero già in bici, abbandonavo i libri e i mezzi pubblici e mi fiondavo a pedalare ma, non so perchè, sento che voglio aspettare, che non voglio stressarmi in mezzo al traffico spalancando gli occhi per cercare di non essere investita, sento che voglio godermi i miei libri, il passeggiare a piedi fino in ufficio e non correre ma godermi la quiete del camminare piano quindi per ora la bici rimarrà lì in solaio:) Domani invierò l’ordine per un mazzo di Tarocchi che voglio prendere e che mi ha colpito molto: l’Oracolo delle Lune, creato da una giovane ma talentuosa artista (di sotto alcune immagini delle carte)

E poi venerdì pomeriggio via in montagna con Lui, ci godiamo il relax e la quiete dei monti e del lago. A volte ci penso e ancora non mi pare vero, nonostante ormai siano quasi 9 mesi che stiamo insieme, che mi renda così felice, che sia così forte l’attrazione che provo per lui in ogni minuto di ogni ora di ogni giorno che passa, che mi senta così amata e rispettata in tutto, che in 9 mesi non abbiamo mai litigato ma solo parlato seriamente 1 volta e senza alzare la voce, con maturità e rispetto.
Ecco, questo per me è AMORE, quello vero, quello che non è prepotente, ossessionante o possessivo, quello che ti coccola e ti fa ridere a crepapelle e ascolta anche ciò che hai da dire di serio, Lui che piace a tutti i miei amici, che è adorato dai miei gatti e che li adora a sua volta, lui che ha tolto l’armatura per me mostrandomi quando sia delicato e dolce e premuroso.
E ringrazio la Dea ogni volta che lo guardo dormire:)

Annunci