Il mio post di ieri mi ha fatto pensare a cosa esattamente ho imparato a fare di materiale in questi anni.
Cambiare parte inevitabilmente dal FARE; se non si fa nulla, non si cambia nulla.
Vivo in città, non posso pretendere di fare molto ma quel poco per me è già un bel successo e mi da soddisfazioni!
E allora ecco qui, sono piccole cose ma ne posso essere fiera:

Cosmetici: negli anni mi si è aperto il mondo dell’autoproduzione e delle ricette naturali.
Anziché spendere soldi inutili in profumerie inutili per creme e cosmetici altrettanto inutili e che di naturale non hanno nulla ho iniziato a fare da me ciò che mi occorre. So fare deodorante, scrub, detergente, dentifricio, maschere e impacchi per viso e capelli,  struccante e sali da bagno.

Alimentazione: cucino molto di più e meglio rispetto a prima, diventare vegetariana ha avuto tantissimi lati positivi, non solo dal punto di vista economico ma anche di salute.
Sto benissimo, le mie analisi del sangue sono perfette (e considerate che sono portatrice di anemia!), mangio in modo molto variato,  non mi faccio mancare nulla e ho imparato a fare tanti piatti nuovi e buonissimi.

Maglia e Uncinetto: in questi ultimi anni ho imparato entrambi, mi diverto e mi rilasso al tempo stesso e ogni tanto vendo qualche creazione.
So fare cappelli, sciarpe, guanti senza dita, scialli e stole, coperte e varie decorazioni per la casa; il prossimo passo sarà imparare a fare le calze e le pantofole:)

Creazioni varie: ho imparato a bucare le conchiglie senza romperle e farne una cascata decorativa, imprigionare cristalli in una rete di fili e farne una collana, creare con la carta, fare un acchiappasogni, creare miscugli di incensi e altre piccole cose.

C’è invece una cosa che non so fare ma voglio imparare ed è fare le candele.
Ci penso da diverso tempo ma non ho mai avuto la spinta decisiva e invece adesso sento che è arrivato il momento e voglio provarci:)
Le ho sempre amate molto per l’atmosfera magica e rilassante che riescono a creare e per il profumo di cera che adoro, amo soprattutto quelle con pezzi di foglie, fiori o agrumi all’interno oppure quelle marmorizzate o con i mosaici.
Non mi considero un’Artista di quelle doc, quelle che davvero fanno queste attività per vivere e riescono a creare oggetti meravigliosi; mi considero Artista però per la passione, per la voglia di sperimentare e di fare che non mi ha mai abbandonata in questi anni.

E forse un po’ artisti lo siamo tutti;)

Annunci