Rimane l’amaro in bocca quando vedi che tutto quello che hai dato e fatto è stato completamente dimenticato e, peggio ancora, afferrato e scaraventato nella discarica del cuore.
Due persone care al mio cuore sono letteralmente sparite dalla mia vita da un giorno all’altro, senza parole, senza la benché minima spiegazione.
Sono trascorsi quasi 2 mesi da quando li ho sentiti l’ultima volta e mi pare inconcepibile che non si siano chiesti se sto bene, se sono viva, se ho dei problemi…nulla. Potrei essere in ospedale o avere gravi problemi (corna e stracorna) e a loro manco interesserebbe.

Ore ed ore a chiacchierare, a ridere e scherzare, a dare baci e abbracci pieni di calore, vicinanza, a chiedere sempre delle rispettive famiglie, a scambiarsi foto e considerazioni e regali alle feste e ai compleanni, a sostenersi nei momenti più difficili anche solo con un sorriso o una carezza, a sedare liti e scontri…tutto si è ridotto al totale silenzio da parte di una e alla totale freddezza da parte dell’altro.
Trattata come una qualunque scocciatrice a una timida richiesta di informazioni, respinta, messa da parte e poi lasciata lì, senza più preoccuparsene, fregandosene dei miei sentimenti, della mia vita, di ciò che può essermi o non essermi accaduto.

Non c’è dolore che possa scusare un comportamento così freddo e insensibile dopo tutti gli anni di calore ricevuto, dopo l’avermi detto e scritto che sono “una persona rara, preziosa, un’amica speciale sempre pronta a distribuire affetto e sorrisi, un’amica che sono fiero di avere”.
Non c’è distanza che possa scusare il totale silenzio, l’essere scomparsi senza far avere più notizie di sé nemmeno tramite altri amici, nemmeno con un sms di 3 parole (e non mi si venga a dire che non si ha tempo perchè sono stronzate), senza chiedere notizie a quella che prima veniva definita “una delle più dolci e care amiche che ho”.

So per certo di non aver meritato un simile vergognoso comportamento e quindi, per l’appunto da 2 mesi, io sto dando loro esattamente ciò che desiderano: l’estinzione della nostra amicizia.
Non più baci, carezze, visite e pacche sulle spalle; non più affetto, calore e gioia da condividere per i rispettivi successi, non più incoraggiamenti e tifi per i problemi personali e di famiglia, basta.

Perchè nella vita devi saper prendere le cose quando arrivano ma lasciarle andare quando se ne vanno…e allora io farò così.
Però certo…che gran delusione.

Annunci