Capita che sei lì a buttar giù le idee, a fare e disfare, cancellare e riscrivere ed ecco che senti dentro qualcosa, senti che davvero devi ascoltarti, devi capire bene prima di agire ma capire davvero perchè una volta cominciato se ti fermi e torni indietro perdi solo energie e tempo.
E’ così che mi sento da qualche settimana, ho subito varie battute d’arresto ogni volta che cominciavo a fare alcune cose, come se la ME interiore mi sussurrasse con quella vocina: “Ferma, aspetta, devi capire bene ciò che vuoi, hai tante possibilità ma solo una è quella che può fare al caso tuo”.
Ed io mumble mumble, pensa che ti ripensa e non riuscivo mai a cavarci nulla anche perchè diciamocelo, non è mica facile sentire che bisogna cambiare direzione ma non sapere come nè quale seguire ma soprattutto senti che stai facendo qualcosa di sbagliato ma non sai bene cosa o come cambiarla.

Ho capito che scoprire i propri limiti è difficile ma accettarli lo è ancora di più, per questo spesso ci lanciamo in attività senza senso, talmente complicate o inutili che alimentano la sfiducia in noi stessi quando poi, ovviamente, falliamo.
Ho capito anche che vorrei fare il triplo di ciò che faccio ogni giorno ma non ho tempo e, spesso, nemmeno la voglia perchè dopo una giornata 7.30-19.00 con la cena da preparare, la casa da sistemare ed altri impegni, mettersi a fare qualcosa significa rilassarsi e non darsi il colpo di grazia in termini di fatica e quella cosa dev’essere anche semplice altrimenti ci metti una vita a finirla.
Vorrei tanto avere una vita diversa ma ho questa e devo per forza scenderci a patti.

Ecco, questi un po’ i tanti ragionamenti e soprattutto uno squarcio che mi è balenato davanti, un’idea improvvisa che non so se riuscirò a mettere in pratica ma potrò saperlo solo provandoci.
E per fortuna spesso dagli squarci escono belle cose 🙂

5114696ebbe60d583a2b9c181a819d83

 

Annunci