Posts from the ‘Creazioni varie’ Category

Cambiare traiettoria

L’altra sera mi sono messa a riflettere sul mio negozio online (che ho appena chiuso perché tra qualche giorno le temperature cozzeranno con i miei cappelli di lana!) e mi sono resa conto che no, non mi va bene.
Il motivo principale per cui l’ho aperto è perché mi son ritrovata a creare un sacco di cappelli che non mettevo e lo consideravo uno spreco ma mi sono detta: “Già che lo apro desidero dar vita non ai soliti capelli che altri 80.000 negozi vendono ma voglio farli bizzarri, particolari, distinguibili”.
Poi, non so perché, ho preso un’altra piega e ho iniziato a inserire anche cappelli semplici fatti in mezz’ora e ho ghigliottinato tutti i prezzi; in 4 mesi ne ho venduti 3 (benissimo per quanto mi riguarda, lo scopo non è mantenermi dato che ho già un lavoro!) però oggi mi son resa conto che non mi piace la strada che ho intrapreso, non era quella che volevo seguire.

Volevo creare cappelli unici o comunque poco comuni, ne avevo disegnati diversi, le idee erano tantissime ma poi mi sono lasciata prendere dalla foga, dalle aspettative che, volente o nolente, il negozio ti crea dentro (vendere tanto di tutto), dal fatto che bisogna essere sempre presenti e aggiornare il negozio (e da qui la foga di “creare per forza”, sbagliatissimo!) ma anche dalla vita di tutti i giorni e ho capito che voglio ricominciare daccapo.
Capita a volte di andare inconsciamente dove non si vuole, seguire un po’ il vento però è bene rimanere sempre presenti a se stessi e quindi io ora ritornerò all’idea originaria: cappelli particolari, alcuni lavorati in modo più semplice e altri più laborioso e, soprattutto, con prezzi adeguati e non da outlet.
Preferisco vendere 1 cappello all’anno ma ad un prezzo onesto piuttosto che 20 al mese a un costo stracciato, svalutando tempo, creatività e capacità.
Ma soprattutto non sono una fabbrica, non ha alcun senso fare dieci cappelli più o meno uguali a 15 € senza sforzo nè inventiva; ricordo un discorso simile fatto anche nel blog di una creativa/artigiana: “Non sei creativa se prendi un filo e infili tre pietre dure creando un braccialetto! Quella ha un altro nome: cineseria!” e in effetti non posso darle torto.

Vedo online creative che sono anche artigiane, donne che sono partite con un martello in mano (Alessia di Beads & Tricks) o con una laurea e un libro di ricette naturali (Cosmesi Naturale Pratica consigliata dalla cara Cecilia anni fa in un vecchio forum) e dopo anni da una graffetta hanno tirato fuori una cattedrale ed è stato grazie alla volontà, che a sua volta le ha spinte a studiare, informarsi, provare.
Anni fa le guardavo seguire il loro hobby, oggi quell’hobby è diventato un lavoro vero e proprio con il quale guadagnano soldi veri, vera soddisfazione ma soprattutto vera competenza e quando sento in giro: “Ma non si può vivere vendendo candele e ciondolini!” a me una risata scappa perchè è vero, non si può vivere di questo SE non l’hai mai fatto prima e crei le cineserie di cui sopra MA se ti impegni, studi, ti applichi e investi te stessa allora la cosa cambia 😉

Ecco, io di certo non sono a quei livelli, il mio creare cappelli rimarrà un piccolo hobby e magari non saranno nemmeno così favolosi ma perchè non farlo al meglio delle mie possibilità, seppure piccole? Perchè sminuirsi?
E così questi mesi fino a settembre/ottobre mi saranno utilissimi per creare e anche se in futuro dovessi venderne solo 1 all’anno andrà benissimo lo stesso purchè senta di dar vita a ciò che davvero mi piace, senza svalutarmi 🙂

p.s. l’immagine non c’entra nulla ma…la trovo adorabile e ho voglia di guardarmi dei dread (e quasi quasi mi faccio il 5° in testa) 😛

734691_521354247901439_765108139_n

Bohemian & Idee

Periodo di mille energie che si mescolano, sfrigolano e idee che mi irrompono dentro come acqua da una diga…
Da quando ho iniziato a suonare e dipingere ho mille idee in testa, cose alle quali non avrei nemmeno pensato, il mio pensiero si è spalancato all’universo, a idee banali o importanti ma davvero, non ho mai avuto la mente così ricettiva e gli occhi così vigili su ciò che ho intorno.
I miei esperimenti con gli acquerelli per un po’ li terrò per me, sono ovviamente ancora brutture ma semmai riuscirò a creare qualcosa di vagamente decente sarò felice di mostrarlo!
Suonare invece mi da una gioia senza pari, non ho tantissimo tempo a disposizione ma già quel poco aiuta e potermi trovare nel silenzio della mia casetta e intonare qualche nota profonda e rilassante lo trovo davvero impareggiabile (e l’espressione dei miei gatti mentre lo faccio lo è altrettanto 😛 )
A proposito di idee me n’è venuta in mente una che potrebbe rivelarsi utile e simpatica ma vedremo, dovrò prima appurare alcuni dettagli; nel frattempo il negozio è ancora chiuso, già già…mea culpa perchè i cappelli sono pronti ma non ho mai tempo di fare delle foto decenti e dovrò sbrigarmi anche perchè potrò venderli ancora per poco, poi con i primi caldi si subirà un bell’arresto!
Però sento proprio il bisogno di dedicarmi anche ad altre cose, ascoltare quella voce di me stessa che mi dice che non sono in grado solamente di uncinettare ma di fare anche tanto altro e dato che il negozio non è certamente la mia principale fonte di guadagno, posso anche permettermi di lasciarlo a riposo per un po’…in questi ultimi due anni ho avuto solo l’uncinetto come hobby ma ora che ho scoperto suono e colore le idee montano come la marea e quindi devo assecondarle…

be80c9eb7e6acbb03867c2830cffaca1

L’altro we invece mi è stato chiesto come mai mi sento così affine allo spirito gitano e bohemienne ma soprattutto come faccio a tenermi a bada, a non mollare tutto e iniziare a viaggiare in roulotte in giro per l’Europa, se mi manca la vita che conducevo sulle navi da crociera (zero! quello non è viaggiare, è rovinarsi la vita e quella vita la fanno coloro che a terra sono mediocri e senza arte nè parte, triste ma vero purtroppo), come faccio a “camuffarmi” ogni giorno vestendomi più o meno elegante/casual e relegando ai we i vestiti davvero miei, nascondendo le treccine e qualche dread che ho tra gli altri capelli per apparire “normale”…eh ma come si può descrivere la propria anima a parole e le ragioni per cui si è come si è?
Purtroppo nella società di oggi se si vuole lavorare come dipendenti è necessario scendere a compromessi e di certo al lavoro non posso mostrarmi come nel we! Se mai un giorno in un futuro lontano avrò un lavoro autonomo o altro allora sì che potrò andare in giro come mi pare, pure con i capellli arcobaleno (giuro che una volta lo faccio, aspettassi 30 anni ma lo faccio!!! 😛 )
Provo a descrivere ciò che significa per me con un’immagine presa da Pinterest ma anche questa, purtroppo, ne è solo una sintetica descrizione 🙂

9779f34bafd72aeac4bb5620ef327315

Prima vendita, Capodanno e Luna!

Le festività quest’anno hanno portato un bel po’ di novità, tranne che per la consueta infreddatura e conseguente influenza che durante le vacanze mi accoppa sempre, che ci volete fare, se non mi ammalo quando è festa non sarei io! 😛
Stare a casa però mi ha dato la possibilità di vedere finalmente il tanto odiato Vasaio (leggi: Harry Potter): la mia carissima Ilaria mi ha fornito tutti i dvd e mi son detta ok, ce la posso fare, non voglio essere pregiudizievole, ora lo guardo e vediamo!
Devo ammettere che, da grande fan del Signore degli Anelli quale sono, questa storia mi è sembrata un po’ per bambinetti paragonata all’altra ma devo anche dire che ho adorato due personaggi: Piton e Luna Lovegood, molto misterioso (e anche buffo!) il primo, falsa-svampita e particolarissima l’altra (sarà che mi ci sono anche un po’ ritrovata!):

il_570xN_353153786_qozn

E ok, penso che leggerò anche i libri così il mio giudizio sarà completo 😛

Capodanno invece è stato stupendo, ci siamo riuniti a casa di Lui con altri amici e abbiamo mangiato, ballato e giocato a Risiko fino alle 6.30 del mattino, risate a crepapelle e tanto calore che dire grazie non è abbastanza 🙂

E infine la novità di oggi: la mia prima vendita!!!
Manco a farlo apposta sono tornata oggi dalle feste ed ecco che controllando il mio negozietto Etsy è comparso il primo ordine: una ragazza molto gentile che ha trovato i miei cappelli girovagando per il sito, si è iscritta e me ne ha subito ordinato uno e non posso che essere davvero grata, è stata una bellissima sorpresa e anche un ottimo inizio d’anno ^_^

Che dire?
Se avete voglia venite a trovarmi, sarà una gioia!

http://www.etsy.com/shop/DreamingInAhat

Felice e stupendo inizio d’anno a tutti! ^_^

untitled

Della Condivisione

La condivisione online è il bene più prezioso, grazie ad essa è possibile imparare praticamente di tutto: dalle nozioni di chimica a come trapanare un muro, dalle idee sull’arredamento a come fare una iniezione, insomma è illimitata grazie al contributo di coloro che non sono gelosi ma che mettono a disposizione del prossimo le proprie conoscenze.
Amo la rete proprio per questo, grazie ad essa ho imparato cose che mi sarebbero state oscure o per le quali avrei dovuto pagare o altro ma soprattutto la rete ti permette di essere indipendente perchè non sempre potremo contare sugli altri e allora ecco che basta aprire la nostra finestrella sul mondo e tutto lo scibile umano ci si para davanti.

Ho imparato a fare le iniezioni su me stessa, complice il fatto che abito ormai lontano dai miei genitori e non posso contare più sempre su di loro se mi sento male;
ho imparato a lavorare a maglia e uncinetto, non avendo parenti o amici accanto che potessero insegnarmelo;
ho imparato a riparare da sola l’interruttore di una luce;
ho imparato a cucinare un sacco di piatti nuovi grazie a tantissime ricette online;
ho imparato a fare un acchiappasogni, a lavorare le conchiglie, a fare creazioni con la carta;
ho imparato un sacco di altre cose pratiche ma senz’altro anche nuove conoscenze, nuovi libri e film stupendi che mai avrei potuto conoscere senza la rete, nuovi gruppi e attività a me sconosciute, informazioni approfondite sugli animali e i trattamenti negli allevamenti intensivi, così tante verità anche su ciò che contiene il cibo che ingurgitiamo ogni giorno da farmi venire la pelle d’oca, ho imparato miliardi di cose e spesso (se non sempre) anche da siti stranieri.

Ho amato, amo e amerò sempre Internet che, se usato con moderazione, apporta grandissimi benefici alla cultura e al “saper fare” e non posso non citare ovviamente l’amato Pinterest, grazie al quale non solo ci si rifà gli occhi con splendide immagini ma si trovano milioni di spunti per le creazioni e per le proprie passioni:

Per chi è amante di maglia e uncinetto come me:

PicMonkey Collage

Per chi adora vari hobbies e vuole imparare cose nuove:

PicMonkey Collage2

O per chi cerca immagini sacre, spirituali o inerenti le proprie passioni e il proprio Cammino:

PicMonkey Collage3

Ne sono così appassionata che ormai moltissimi ri-pinnano ciò che posto e trovo in giro e così, nel giro di pochissimi mesi, sono arrivata a più di 800 persone che mi seguono, cifra in continuo aumento e che sarà molto utile quando inserirò anche la board delle mie creazioni 😉

Happy Pinning gente, andate e moltiplicate le vostre Pinnate 😛

Il Negozio Fantasma!

Una mia amica l’ha definito così il mio negozio, ahahahhahaa 😛
No no, l’idea non l’ho abbandonata, è che semplicemente devo ancora aprirlo!
Ormai non è più nemmeno un’idea ma un qualcosa di concreto, sto solo aspettando un paio di risposte e la creazione di qualcosa che richiede più tempo del previsto, per il resto è tutto pronto e io continuo a produrre.
Doveva vedere la luce dopo l’estate ma mi sono accorta di alcune mancanze, ho capito la strada che voglio davvero percorrere e ciò che desidero davvero creare quindi il progetto l’ho rivoltato come un calzino, ho modificato ogni cosa e poi c’è stato di mezzo il trasloco quindi ho dovuto accantonarlo un po’.

Ora sono in piena fase creativa, mentre attendo queste risposte sto buttando giù bozzetti di ciò che voglio fare, insomma il lavoro “dietro le quinte” vi assicuro che c’è ed è anche parecchio 🙂
Come già scrissi tempo fa non voglio che questo mio progetto diventi un’ossessione, qualcosa di stancante, che devo per forza fare e via dicendo; lavorare all’uncinetto affondando le mani in miliardi di gomitoli colorati è una delle cose che mi rende più felice, che mi rilassa e appaga e non voglio assolutamente che diventi un obbligo quindi mi prendo i miei tempi e me li prenderò anche una volta che sarà aperto…del resto (per mia fortuna) ho già un lavoro a tempo pieno quindi non ho fretta 🙂
Oggi mi hanno chiesto: “Dai, dimmi almeno il nome!” ma no, proprio non posso perché altrimenti si capisce tutto ^_^
Non voglio aumentare a dismisura le aspettative che qualcuno di voi ha, non sono una grande artista né una spettacolare uncinettatrice, non ho le mani d’oro e lungi da me pensare di essere chissà chi o di creare qualcosa di straordinario, mi fa solo piacere condividere l’attesa e la messa in opera di questo mio futuro angolino di vita che spero potrà piacere a qualcuno, tutto qui ^_^

Claudia: so che non commenti mai e mi risponderai via sms ma…claro il concetto? 😛

Pendolarismo e Artigianato

Pensavo che avrei odiato dover salire e scendere dal treno ogni giorno e farmi 40 minuti di tragitto e pensavo anche che li avrei dovuti sorbire tutti in piedi…niente di più sbagliato a quanto pare 🙂
Sia all’andata che al ritorno trovo sempre un sedile libero, mi godo la lettura di un bel libro e il viaggio passa davvero in un baleno!
E poi sul treno si incontra gente simpatica, qualcuno che non si rincoglionisce con cavolate tipo iPad o iPhone ma ha voglia di scambiare un sorriso o due chiacchiere, per fortuna non si sono tutti rincitrulliti dietro a questi mostruosi parti della tecnologia.
Il più grande paradosso è che chi possiede questo tipo di oggetti pensa di essere un eletto, un figo ma non lo è, lo poteva essere anni fa quando ancora ce l’avevano in pochi ma ormai, come tutte le mode del resto, ce l’hanno proprio tutti quindi da eletto diventi un povero pecorone 😛

Mi è stato chiesto da più persone dove sono andata a vivere ma spiacenti, manterrò la riservatezza.
Potrà capitare di mettere foto del paese in questione ma preferisco che soltanto alcune persone lo sappiano e comunque se volete venirmi a trovare nulla vieta di contattarmi, sarò felice di darvi l’indirizzo 🙂

Un’altra bella novità di quest’anno è che ho deciso di fare i regali di Natale avvalendomi della bravura di due meravigliose Artigiane, le cui creazioni potete trovare qui (lascio anche un link permanente nel menù a sinistra):

http://aromantiche.wordpress.com/

Posso garantire pienamente sui loro prodotti e sulle meravigliose Donne che sono quindi andate e ordinate! ^_^
Io tra i tanti regalini ho preso anche questa per i miei genitori, ordinandola però alla Rosa con roselline dentro:

(gli altri ovviamente non li mostro che sono anche per alcuni lettori di questo blog!)

Ho sempre amato l’Artigianato in ogni sua forma e quando è fatto con così tanta dedizione, cura, amore e soprattutto Competenza è una gioia per gli occhi:)
Così come lo sono molte immagini di creazioni che trovo sempre su Pinterest, il portale che ormai non lascio più e che visito almeno due volte al giorno; ormai sono arrivata a quasi 650 followers ed è così bello condividere e scambiare!

Se avete voglia di dare un’occhiata vi ricordo il link:

http://pinterest.com/gypsytale/

Buon Pinneraggio a tutti, vado a papparmi una lasagna veg con un mega frullatone di frutta!

Se smetti di cercare…

…ecco che trovi.
E’ una grande verità e ha accompagnato tutta la mia vita, talmente tanto che ormai so che per me è un principio matematico e funziona molto meglio della sua opposta Legge di Attrazione (o sarò stata io troppo fortunata, che dirvi…)
Smetti di affannarti nella continua e ossessiva ricerca, sforzati di non pensarci più, estrai quel tarlo dalla tua mente e vedrai che la risposta che cerchi arriverà.
Come quando cerchi il grande amore e lo trovi solo per caso, proprio quando non lo stavi manco cercando; come quando non pensavi a quella persona da diverso tempo e all’improvviso ti si para davanti; come quando desideri ottenere una promozione o un grande risultato e ti impegni però nel modo sbagliato, ossessionandoti fino all’esasperazione…e invece quando meno te l’aspetti la promozione arriva.
Il duro lavoro e l’impegno sono ovviamente essenziali ma penso che lasciar tranquilla una situazione a volte sia più consigliabile, non affannarsi fino allo sfinimento ma con umiltà accettare anche la stasi di alcuni momenti e dire: “Ok, io confido quindi prima o dopo arriverà” e qualcosa arriva sempre.

Da settimane cercavo un nome per il mio negozio online e non mi veniva in mente nulla (nel migliore dei casi) oppure pensavo solo a nomi idioti e banali (nel peggiore) e invece qualche giorno fa mentre mi lavavo il viso prima di venire al lavoro…pem, mi è balzato in testa come un proiettile (magari ho sciacquato anche i pensieri?:P).
Non è iper-mega-originale ma lo sento davvero mio e rispecchia anche il tipo di creazioni che vorrò vendere perchè ho deciso di dedicarmi solo a un certo tipo di “prodotto”, qualcosa che mi sta molto appassionando e che spero piacerà ma ora shhhh, per adesso è bene tacere che sto ancora sperimentando:)

Ormai mancano solo due settimane alle vacanze, ho già fatto incetta di gomitoli e non vedo l’ora di uncinettare sulla spiaggia con Lui che mi coccola e mi parla di Bonobi:P
E i colori che mi accompagneranno saranno questi (la foto non è mia ma i colori dei miei gomitoli son davvero uguali!)